Protagonista indiscusso della serata organizzata dalla Camera di Commercio Italiana di Melbourne sarà il Prosecco DOC, in una campagna di promozione per la tutela del prodotto originale.  

I vitigni che danno origine al Prosecco si trovano esclusivamente nelle regioni del Veneto e del Friuli-Venezia Giulia, tra le Dolomiti e il Mar Adriatico.

Ci sono varie caratteristiche che possono aiutare il consumatore nel riconoscimento del prodotto autentico: tra i primi, il contrassegno dello Stato italiano per cui ogni bottiglia è contrassegnata da un codice alfanumerico univoco localizzato sul lato del collarino.

Altro dettaglio è il data Matrix, presente sempre sul collarino, un codice a barre bidimensionale che, inquadrato con lo smartphone, permette di verificare l’autenticità della bottiglia.

Infine, sul retro della bottiglia, l’etichetta deve obbligatoriamente riportare il logo, la dicitura Prosecco DOC e la certificazione dell’origine (Italia - Product of Italy). è da tenere sempre a mente che, se viene servito alla spina o il lattina, non può trattarsi di un prodotto originale perchè il Prosecco DOC può essere prodotto e commercializzato esclusivamente in bottiglia di vetro; inoltre il vino effervescente tanto amato è esclusivamente bianco, prodotto nelle tipologie fermo, frizzante e spumante.